A Castelbaldo si rivede la vera Arcella: il big match termina 1-1, ma è un punto stretto per i bianconeri

  • 7 ottobre 2019
  • francescococchiglia
  • Homepage, News
  • 0
  • 294 Views

Contro le grandi, è ancora una grande Arcella. Arriva il secondo pareggio stagionale per i bianconeri, ma è un punto pesantissimo: dopo il Giorgione, alla prima stagionale, la formazione di Tentoni tiene testa eccome anche al Castelbaldo Masi.

Al 9′ l’Arcella ha una grande occasione: conclusione dal limite di Bizzaro e palla che si stampa sul palo a portiere battuto. La partita si accende e la replica del Castelbaldo Masi è quasi immediata: al 13′ Sacconi centra in pieno il montante con un destro a giro sempre dal limite. Le accelerazioni di Barzon dalla trequarti mettono spesso in difficoltà i centrali di Antonioli, i padroni di casa soffrono di fronte all’aggressività degli avversari e faticano a costruire. L’Arcella, invece, cresce e prende coraggio. Al 25′ Gjoni batte a rete da posizione favorevole, la sfera finisce fuori di poco. È il preludio del meritato vantaggio, che matura al 33′: lo stesso Gjoni effettua un traversone basso dalla destra e Cortella mette dentro da pochi passi. Il Castelbaldo Masi accusa il colpo e in chiusura di frazione rischia di capitolare in varie circostanze. Lo salva un doppio salvataggio di Berto su Gal e Pistolato al 38′. Al 40’lampo improvviso degli uomini di Antonioli: Sacconi coglie il terzo legno di giornata.

Nel secondo tempo i padroni di casa provano a rimettere la partita su binari a loro più favorevoli. Ci provano Montagnani, Sacconi e Pisani, ma senza fortuna. L’Arcella regge la sfuriata e rimette la testa fuori, sfiorando il raddoppio. Al 25′ Sakajeva fa partire il destro, Berto respinge e si ripete pochi istanti più tardi su Canton, compiendo un miracolo. Gli ospiti sembrano avere di nuovo in mano il match, ma l’orgoglio restituisce linfa al Castelbaldo Masi. Al 39′ Tonolli costringe Vanzato a una grande parata. L’estremo difensore padovano però non può nulla un minuto dopo sul tiro di Giordani, deviato in porta da Pennacchio.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.