Arcella sfortunata e imprecisa, il Liapiave vince con tre reti

  • 22 Gennaio 2023
  • francescococchiglia
  • Homepage, News
  • 0
  • 209 Views

Un pomeriggio da dimenticare, per molti motivi. L’Arcella cade in casa contro il Liapiave, che vince con un punteggio anche fin troppo severo per quanto visto sul campo, e torna a conoscere l’amaro sapore della sconfitta casalinga, sul suo campo che negli ultimi mesi era rimasto inviolato. Un pomeriggio da dimenticare, soprattutto perchè i bianconeri non hanno giocato male, soprattutto nel primo tempo avrebbero meritato il pareggio, ma negli episodi sono stati puniti e la palla non ne voleva proprio sapere di entrare.
Il vento condiziona l’avvio di gara, tanto che al 4′ Boscaro rischia di combinarla grossa, favorendo Paladin che però non sfrutta l’errore. Il Liapiave, in ogni caso, parte meglio in avvio e passa in vantaggio al 18′ con una prodezza: respinta dalla difesa, stop al limite di Scarabel e destro secco all’incrocio dei pali, una conclusione imparabile. Dopo lo 0-1, i bianconeri crescono e costruiscono le migliori occasioni: al 20′ filtrante di Rossi per Tamponi, ma sul suo destro respinge il portiere di piede; al 23′ corner di Rubin e girata di testa di Varnier da due passi, palla alta di un soffio; al 27 girata di Mangieri col mancino, il portiere respinge in bagher. Una bella Arcella, ma senza dubbio sfortunata: vedere per credere cosa accade al 2′ della ripresa, quando sul cross di Cattelan Varnier devia e prende in controtempo Tamponi, che sul secondo palo devia in maniera fortuita e insacca un clamoroso autogol . La rete che spezza definitivamente gli equilibri, perchè anche se l’Arcella continua a provarci, la brillantezza viene meno. Su un altro corner (13′) salta ancora Varnier ma spedisce alto. Quindi il Liapiave si rifà vedere in contropiede: al 25′ arriva il tris, quando sul cross di Cattelan, Paladin segna da due passi, non prima di avere commesso fallo spingendo Varnier davanti alla porta, fallo che l’arbitro però non rileva. Nel finale nemmeno il gol della bandiera: a svettare sul solito angolo al 40′ è Pistolato, ma la sfera finisce a lato. Evidentemente non era giornata.

ARCELLA-LIAPIAVE 0-3
ARCELLA: Berto, Toso, Rubin, Boscaro (32′ st Lovato), Pistolato, Varnier, Maritan (12′ st Stangherlin), Zavan (12′ st Plamadeala), Tamponi (29′ st Danielli), Mangieri, L. Rossi (22′ st Sartore).
A disposizione: T. Rossi, Tagliapietra, Teodoro, Bettonte.
Allenatore: Fonti.
LIAPIAVE: Binchin, Gardenal, N. Furlan (22′ st De Martin), Scarabel, Kostadinovic, Gastaldo (27′ st Santi), Agostini (35′ st Toffoli), Girardi, Cattelan (29′ st Zanetti), Paladin, Spagnol (34′ st M. Furlan).
A disposizione: Yabre, Boggio, Spader, Antoniol.
Allenatore: Zoppas.
Arbitro: Gironi di Verona.
Reti: 18′ pt Scarabel, 2′ st autorete Tamponi, 25′ st Paladin.
Note: ammoniti Cattelan, Toso e Rubin. Angoli 7-5. Recupero 2′ e 5′.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.