L’Arcella si arrende di misura: la capolista Giorgione scappa

  • 27 Marzo 2022
  • francescococchiglia
  • Homepage, News
  • 0
  • 286 Views

L’Arcella si arrende di misura sul campo del Giorgione. La capolista scappa a +7 sui bianconeri, che non riescono, nonostante un buon avvio e un finale in crescendo, a trovare la rete che avrebbero meritato. Una gara forse più da pareggio, che si decide ad inizio ripresa quando i padroni di casa accelerano piazzando il guizzo decisivo.
Avvio di gara scoppiettante: dopo solo 2′ Dalla Santa Casa semina la difesa con una serpentina sulla sinistra, ma il suo rasoterra attraversa tutto lo specchio senza deviazioni; l’Arcella però risponde subito, e al 4′, sul bolide di Calgaro dal limite, Costa si esibisce in una parata non semplice. Il Giorgione, che si fa vedere con una rovesciata a lato di Antonello, prova a costruire gioco, mentre l’Arcella crea i maggiori momenti di spinta quando riesce a recuperare palla alta e a puntare la difesa. Dopo i fuochi d’artificio iniziali, la gara si assesta: la successiva conclusione arriva addirittura al 33′, ed è una girata debole e centrale di Bonaldi, l’ultimo squillo di un primo tempo partito bene, e poi arenatosi su una sterile lotta a centrocampo. Nella ripresa, si ricomincia su ritmi alti perchè il Giorgione preme: al 5′, sugli sviluppi di un corner, i padroni di casa colpiscono il palo con Nicoletti, e poi sfiorano ancora la conclusione con Vuanello, su cui Fanton chiude in corner. Un inizio di ripresa troppo contratto per i bianconeri, che all’8′ finiscono sotto: altro corner, sponda di testa di Salomone sul secondo palo, e Nicoletti insacca da pochi passi. Mister Tentoni inserisce Turea davanti, e l’Arcella prova a reagire: al 14′ Bressan raccoglie un rinvio sbagliato del portiere e prova a cercare la porta di prima intenzione, ma non trova lo specchio. Al 30′ pericolo nell’area di casa sulla rimessa lunga di Calgaro: dopo un rimpallo la sfera danza in area piccola, Boscaro non ci arriva per un soffio e il portiere si salva. L’Arcella non demorde: al 37′ gran bordata di Tessari dalla trequarti, Costa alza in angolo sopra la traversa; sugli sviluppi ci provano Turea e Boscaro, ma le loro conclusioni non hanno esito. Alla fine, il Giorgione tiene il forcing finale: la gara si chiude sull’1-0.

GIORGIONE-ARCELLA PADOVA 1-0
GIORGIONE: Costa, Bevilacqua, Mioni (49′ st Vranovic), Perosin, Salomone, Antonello, Vuanello (35′ st Anile), Nicoletti, Antenucci, Dalla Santa Casa (24′ st Minato), Bonaldi (45′ st Bruno).
A disposizione: Antonello, Piazza, Dervishi, Griggio, Pace.
Allenatore: Esposito.
ARCELLA: Berto, Toso (47′ st Cvetkovic), Fanton (42′ st Varnier), Tessari, Ballarin, Boscaro, Bressan (28′ st Scarpa), Pistolato (38′ st Bellemo), Rampazzo (9′ st Turea), Calgaro, Cherif.
A disposizione: Pranovi, Paccagnella, Guerriero, Carraro.
Allenatore: Tentoni.
Arbitro: Pizzi di Bergamo.
Reti: 8′ st Nicoletti,
Note: ammoniti Toso, Ballarin e Mioni. Calci d’angolo 5-3. Recupero 3′ e 5′.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.