L’Arcella torna ad allenarsi dopo le due settimane di stop forzato

  • 30 Settembre 2020
  • francescococchiglia
  • Homepage, News
  • 0
  • 366 Views

Dopo il secondo ciclo di tamponi, tutti negativi, l’Arcella è finalmente tornata ad allenarsi dopo le due settimane di isolamento fiduciario seguite al caso di positività riscontrato nei giorni successivi al primo match di Coppa con la Calvi Noale. Un duro colpo alla preparazione dei ragazzi e all’avvicinamento alla nuova stagione, ma la squadra non demorde e sotto la guida di mister Tentoni e dei preparatori ha già ricominciato a mettersi in moto.
Tutti presenti i giocatori, i dirigenti e lo staff tecnico: unico assente il giocatore colpito nelle scorse settimane dalla positività, che nelle prossime ore è atteso dal secondo tampone di controllo per accertare l’avvenuta negativizzazione. “Abbiamo riscontrato molta voglia da parte dei ragazzi di ricominciare a giocare” spiega il direttore generale, Massimo Ceccato, “Ma dopo 14 giorni di isolamento dobbiamo procedere con cautela con tutti, il pericolo di infortuni è sempre dietro l’angolo”.

Questa domenica i bianconeri non scenderanno in campo, e ne approfitteranno per allenarsi tutti i giorni in questa settimana per poi organizzare per domenica una partitella in famiglia. “Abbiamo chiesto di tornare a giocare il 18 ottobre per poter fare una preparazione graduale”, spiega Ceccato, “ma sembra, in attesa dell’ufficialità attesa nelle prossime ore, che torneremo a giocare in campionato in occasione della sfida contro l’Abano, l’11 ottobre. Non giocheremo la Coppa il 7, e avremmo preferito comunque avere una settimana in più per prepararci dopo questo stop forzato, ma si sarebbero accumulate ben cinque partite da recuperare e quindi la Federazione ha scelto di procedere in questo senso”.

In settimana, al gruppo bianconero si è aggregato anche un nuovo acquisto: si tratta di Andrea Varnier, difensore classe 2002, arrivato dal Campodarsego. “Siamo molto soddisfatti del suo arrivo, era un obiettivo che avevamo da quest’estate e siamo felici di essere riusciti a portarlo in bianconero”, conclude il dg.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.